Sony Alfa 900: i primi scatti

16 01 2009

Ecco di seguito i primi scatti eseguiti con la fotocamera digitale reflex Sony Alfa 900, una full frame che mi ha subito conquistato per la pulizia d’immagine  e la resa alle alte sensibilità.


1/4 s @ F/2,8 – ISO 800


1/13 s @ F/1,4 – ISO 800


1/50 s @ F/1,4 – ISO 800


1/6 s @ F/4 -ISO 800

Tutte e tre le immagini sonostate scattate con obiettivo 50 mm F/1,4 a mano libera e stabilizzatore d’immagine attivato.

A breve, nuove immagini in arrivo.

Annunci




Caldo Novembre

17 11 2008

Questo fine settimana sono stato sulle cime della Veddasca, speravo di pestare un po’ di neve come è successo due settimane fa ma il bel tempo di questi giorni ha sciolto tutto quello che si era depositato al di sotto dei 1900 metri, lasciando solo qualche sporadica chiazza. In compagnia di un gruppetto allegro e rumoroso di ragazzi avevo già messo in conto che saremmo stati fortunati al solo avvistamento di qualche ungulato e mi ero messo l’anima in pace. Tra l’altro il caldo di questa settimana sta tenendo gli animali ancora alti, il nostro percorso rimaneva in quota ma non abbastanza. Così il sabato sera passato in bivacco è stato dedicato  ad una buona polenta, al tramonto alla luna ed alle stelle:

Canon 20D, Sigma 24-70 Ex-Dg 2,8 Macro: 1/100 sec @ F/4,5 ISO 200

Canon 20D, Canon 400 mm USM L f/5,6: 1/125 sec @ F/18 ISO 200

Canon 20D, Sigma 24-70 Ex-Dg 2,8 Macro: 30 sec @ F/5,6 ISO 200

Come potete leggere dai dati di scatto, fotografare la luna è come fotografare un corpo grigio neutro, l’esposizione corretta la otterremo ad 1/125 sec F/16 ISO 100, basterà giocare di uno o due stop per mettere in risalto i crateri, i mari oppure il profilo luminoso. Un buon cavalletto e l’utilizzo dell’autoscatto aiuta ad ottenere i risultati migliori, se poi vogliamo essere maniaci della nitidezza: usiamo lo scatto remoto ed il sollevamento preventivo dello specchio. Purtroppo, o per fortuna..la polenta e la compagnia erano talmente buone che siamo usciti a fotografare quando la luna era già alta in cielo, la luce riflessa non era l’ideale per immortalare la volta stellata, sarebbe stato meglio sfruttare il primo buio, quando il nostro satellite non era ancora sbucato da dietro le montagne.

La domenica ha riservato alcune sorprese, prima fra tutte un ciacolare sommesso che tanto ricorda il verso della coturnice. Esaltati all’idea di incappare in una brigata di questi tetraonidi, sbuchiamo con la testa al di sopra di un crinale ed uno stormo di 30-40 uccelletti si sono alzati in volo da terra spostandosi di una cinquantina di metri più in là…altro che coturnici! Erano dei non identificati volatili che in pieno controsole facevano lo stesso verso della coturnice!! Insomma ci hanno preso per il naso!

Canon 20D, Canon 400 mm USM L f/5,6: 1/500 sec @ F/5,6 ISO 200

Lungo la cresta che stavamo seguendo non è raro incontrare qualche camoscio ma tra il caldo e gli schiamazzi questo è tutto quello che abbiamo portato a casa:

Canon 20D, Canon 400 mm USM L f/5,6: 1/1600 sec @ F/5,6 ISO 200

In compenso, lungo una rasata frequentata dai cervi, due timidi caprioli risalivano la montagna facendo capolino di tanto in tanto tra un gruppo di arbusti e qualche albero, l’erba piegata dal freddo era ancora coperta di brina. Inquadro, li seguo, li seguo…tac! Due brevi raffiche tra un albero e l’altro giusto per portare a casa un paio di foto ambientate.

Canon 20D, Canon 400 mm USM L f/5,6: 1/250 sec @ F/5,6 ISO 200

Canon 20D, Canon 400 mm USM L f/5,6: 1/250 sec @ F/5,6 ISO 200

Come sempre, se avessi rinunciato e messo la fotocamera nello zaino, avrei perso queste occasioni.

A presto!





Atmosfera lacustre

10 11 2008

Come tutti i lunedi mattina, esco molto presto di casa per ritirare del materiale, quello che succede è che a volte debba aspettare un po’ con le mani in mano prima di poter ripartire. Spinto dall’obiettivo di trovare un buon soggetto per l’ultimo contest di Appunti Fotografici, “Nebbia“, ho deciso di impiegare questo tempo costeggiando il Lago Ceresio. Quando c’è acqua le occasioni di trovare foschia non si fanno attendere e proprio a Porto Ceresio, uggioso paesino sul confine Italo-Svizzero mi sono fermato attratto dal vecchio pontile e dal lago piatto.

Un traghetto riadattato a pub si specchia nell’acqua mentre il paesino sullo sfondo perde nitidezza, mi piace la figura del pescatore col cappuccio, di spalle, immobile anch’esso. L’atmosfera è sospesa…

La coltre lattiginosa desatura i colori ed una sottoesposizione decisa in macchina mi consente di chiudere le ombre e recuperare un po’ di contrasto sui colori pastello delle case. L’aria non è eccessivamente fredda ma l’umidità si fa sentire, difatti i comignoli fumano ed è facile immaginare il tepore del camino.

Nel frattempo il cielo diventa sempre più chiaro e gli autobus delle scuole si alternano davanti alla stazione del treno, il vociare dei ragazzi rompe il silenzio e così anche io mi riprendo dalla concentrazione in cui mi ero perso; tempo indefinito in cui lo sguardo cerca attento i colori, le forme, la luce e mischia queste ad altre sensazioni: l’odore dell’aria, la temperatura, i suoni. Certi momenti sono estatici e la fotografia diventa solo il documento di quell’attimo.

L’ultimo scatto di oggi ha una ragione più tecnica: dovevo provare il filtro graduato Cokin acquistato in fiera! Il traghetto era li, il paesino appoggiato alla montagna anche, manca solo un pezzo di cielo nell’inquadratura  e tutto trova il suo posto. Come ho detto prima la luce è salita e d il cielo nuvoloso risulterà inevitabilmente sovraesposto, forse per la prima volta sorrido di gusto a questa condizione e sfodero il mio nuovo Cokin serie P :

Ah!! Che soddisfazione veder bella delinata la nuvola che scivola lungo il profilo della montagna!! A riguardo seguiranno futuri esperimenti, ho due stop da giocarmi e non li ho ancora sfruttati!!

A presto!





Campionato Italiano di Fotonaturalismo 2008

20 09 2008

Si chiama Alessandro Salvini di S.Pietro Belvedere (Pi) il nuovo Campione Italiano di fotonaturalismo, vincitore con l’opera ” Duello Aereo” che potete osservare subito sotto.

Complimenti ed auguri ad Alessandro!

Il prestigioso titolo che si rinnova ogni anno viene assegnato da una giuria di esperti fotografi/giornalisti del settore, istituita dal Circolo Fotografico di Arno, Swarovsky Italia e patrocinata da WWF, LIPU, EBN e Nikon School. Complimenti anche atutte le opere ammesse ed ai vincitori delle singole sezioni, vi invito a gurdare il sito http://www.foto-natura.it/index.htm e rifarvi gli occhi sulle meravigliose immagini.

A presto.